Vera Casanova

Vera Casanova nasce a Faenza nel 1923. La sua famiglia oltre che dai genitori, è composta da altri 3 fratelli. Da adulta Vera si innamora e si sposa con Carlo Pezzi e per suo desiderio intraprenderà il volontariato come crocerossina.

Fin da giovane coltiva una grande passione per la poesia, per la quale è molto dotata e che le farà ottenere primi premi in tutta Italia ed anche all’estero. Vera ha molti dispiaceri da superare (come la morte del figlio, seguita a breve da quella del padre), e forse grazie a questi acquisirà e affinerà le sue qualità migliori quali: sensibilità, cordialità, verve, simpatia, amore per il prossimo e soprattutto per i giovani. Dagli anni ’90 inizia ad interessarsi di arti visive e frequenta la scuola “T. Minardi” di Faenza e si adopererà oltre che nelle arti pittoriche anche nella ceramica Raku. Nel 1996 si associa alla nascente associazione “Arte e dintorni” di Bagnacavallo, partecipando a collettive ed iniziative da questa organizzate. Parteciperà anche alle rassegne estive a Lido di Classe ed alle mostre organizzate dall’Associazione “Amici delle arti” di Riolo Terme. Nel 2003 viene purtroppo a mancare.