7° Edizione (anno 2011)

La settima edizione della Biennale Giovani Scultori, si è tenuta a Bagnacavallo dal 27 novembre all’ 11 dicembre 2011, e ha visto la partecipazione di istituti artistici di tutt’Italia, con l’iscrizione di circa 100 ragazzi. Le opere pervenute sono state giudicate da una commissione di artisti, professori e critici d’arte, così composta: Paolo Tieto (presidente di giuria), Carlo Polgrossi, Francesco Lucianetti, Mauro Tampieri, Lea Emiliani.

La manifestazione è stata realizzata dall’Associazione Arte e Dintorni, con l’appoggio del Comune di Bagnacavallo, il patrocinio della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia Romagna.

Le opere sono state in mostra per due settimane, nella preziosa sala della Chiesa del Suffragio a Bagnacavallo.


Premiazione 2011

La giuria specializzata della Biennale Giovani Scultori (settima edizione), ha deliberato nel mese di novembre, la seguente premiazione:
1- PietroTondini: primo premio e medaglia d’oro, per il “notevole sviluppo satirico dell’immagine supportato da una pregevole tecnica e applicazione coloristica”.
2- Marta Toni: secondo premio e medaglia d’oro, per “l’analisi psicologica e logica delle difficoltà vissute dalla società contemporanea, figurata con simbolismo pregevole”.
3- Andrea Babolin: terzo premio e medaglia d’oro, per “l’originale e ironica interpretazione di alcuni fra i moltissimi divieti del nostro quotidiano”.
4- Chiara Pirazzini: quarto premio e medaglia d’oro, per “l’esplicazione figurata di uno dei più grandi ed assillanti problemi contemporanei dal punto di vista umano e raziale”.
5- Bianca Zuenelli: quinto premio e medaglia d’argento, per la “pregevole sintesi concettuale di una chiusura con l’utilizzo di un materiale quasi dimenticato nella
scultura attuale.”

Laura Gamberi: premiata con una copia fusa in bronzo della scultura offerta dalla fonderia Merighi di Bologna. La sua opera risulta essere “immagine inquietante e surreale potentemente espressiva nella sua sintesi formale”. (Una copia della scultura verra’ donata all’allieva ed un’altra copia entrera’ nella collezione Merighi).
Laura Montroni: premiata dalla Pro Loco di Bagnacavallo per “un’opera di impostazione classica di pregevole respiro, raffinatezza nelle acconciature.
Ipotetica simbologia raffigurante la città stessa.”
Elena Prati: premiata con una targa della Regione Emilia Romagna, per “la raffigurazione poetica dell’acqua verde con le canne di bambù, quasi una zattera che salva quel
poco di natura simboleggiato dalla ninfea”.
Vincenzo Turiaco: premiato dalla Confesercenti di Ravenna.

Sono stati premiati con una medaglia d’argento di Paolo Ponzi Gioielli, Bagnacavallo, anche Sofia Ferretti, Michaela Marzocchi, Ignazio Spitaleri, Chiara Proietti, Martina Melchiorre, i quali ricevono rispettivamente dal sesto al decimo premio.

L’associaizone Arte e Dintorni ha inoltre deciso di conferire alcuni premi speciali ai seguenti studenti: Sara Peebes, Mariangela Ciccarelli, Greta di Benedetto, Alessia Nanni, Daniele Giusti.