150° dell’Unità d’Italia

Dedicata al patrono della città, la Festa di San Michele Arcangelo (che ricorre il 29 settembre) ha origini antichissime: i primi documenti in cui viene citata la ricorrenza risalgono al 1202. La festa ha come teatro le vie, le piazze e gli scorci più belli del centro storico.
In questo contesto è stata allestita quest’anno la mostra commemorativa all’aperto dal titolo “150 anni di unità d’Italia” a cura dell’associazione “Arte e Dintorni”. I pannelli di un metro per un metro, realizzati dagli artisti associati, sono rimasti in mostra da mercoledì 28 settembre a domenica 2 ottobre, visibili dalle 10 alle 24 in vicolo Grafagnini, adiacente alla piazza di Bagnacavallo.
In questa collettiva ogni artista ha interpretato il tema liberamente, avendo a disposizione una tavola di forma quadrata. Le opere, dopo essere state incorniciate, sono state sistemate su cavalletti ai lati della via, intervallate tra loro da siepi decorative e nastri tricolore, trasformando il vicolo in una singolare sala espositiva. A cura dell’associazione è stato poi realizzato anche un piccolo fascicolo contenente le fotografie delle opere in mostra, il nominativo dell’artista e la spiegazione relativa al soggetto dipinto, applicata anche alla base dei i cavalletti.
Per animare la festa in questo angolo del paese, si è tenuto anche un appuntamento musicale dal titolo “Vecchi ricordi” e uno spettacolo di magia per i più piccoli. Nella sede dell’associazione ha avuto luogo una mostra di ceramiche artistiche di piccolo formato presentate da Bartoli e Cornacchia.
A tutti i visitatori inoltre è stata data la possibilità di votare la propria opera preferita all’interno dell’esposizione sull’unità d’Italia e, l’ultima sera della festa, sono stati resi noti gli esiti e i nomi dei primi tre artisti classificati. Gli oltre 500 voti totali hanno dato la vittoria alla pittrice Daniella Bellardi, brisighellese, il secondo posto a Stella Gentilini e il terzo posto a Giacomo Ianiello, lughese.